Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
26 Novembre 2020
percorso: Home

ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO - CONVEGNI E SEMINARI

Avellino, 4/6/2015

Avv. Francesco Alessandrella - Avv. Gian Ettore Gassani - Avv. Antonio Cardella
AMI - Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani
Avellino, 4/6/2015
Si è tenuto oggi, nell'accogliente sala Ripa dell'ex carcere Borbonico di Avellino, l'interessantissimo ed attualissimo convegno in tema di "Separazione e Divorzio - La Negoziazione Assistita".
Al convegno hanno partecipato, nella qualità di relatori, oltre al prestigiosissimo Presidente Nazionale dell'AMI, Avv. Gian Ettore Gassani (nella foto con gli Avvocati Francesco Alessandrella e Antonio Cardella), il Presidente del Tribunale di Avellino, Dr. Michele Rescigno, il Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, Dottoressa Cecilia Annecchini, l'avv. Giorgio Vaccaro (Sole24 ore), l'avv. Valentina de Giovanni (Presidente AMI Distretto Napoli) e, nelle vesti di "padrona di casa" e relatrice, l'avv. Katia Solomita (responsabile distrettuale AMI Avellino).
Il convegno ha esaminato pregi, difetti, dubbi e perplessità del DL 12/9/2014 n. 132, convertito nella Legge 10/11/2014 n. 162, che ha introdotto l'istituto della Negoziazione assistita nell'ambito dei procedimenti di separazione, divorzio e modifica delle condizioni.
Il tema verrà trattato nuovamente questa sera, alle 23.15 su TG 2, dagli avvocati Cesare Rimini e Gian Ettore Gassani.
SALERNO, 27 marzo 2015

Roma, 13/14 giugno 2014: I Diritti della persona

Salerno, 16/23 maggio 2014: L'Abuso sessuale sui minori

Salerno, 16/23 maggio 2014: L'Abuso sessuale sui minori

Napoli, Biblioteca Nazionale, 21 marzo 2014 ore 9,00 Convegno Nazionale Ami

Napoli, Biblioteca Nazionale, 21 marzo 2014 ore 9,00 Convegno Nazionale Ami

Torre Annunziata, 15/2/2014 CONVENGO AMI VIOLENZA DI GENERE E VIOLENZA DOMESTICA

panoramica dei partecipanti
CONVENGO AMI TORRE ANNUNZIATA VIOLENZA DI GENERE E VIOLENZA DOMESTICA
Pubblicato 2 aprile 2014 | Da Distretto di Napoli 172
Il convegno “Violenza di genere e violenza domestica” organizzato dalla sezione AMI di Torre Annunziata si è tenuto il 15 febbraio 2014 presso il Teatro Politeama del Comune ed è stato caratterizzato dalla partecipazione di addetti ai lavori, delle Istituzioni e dei giovani studenti dell’I.I.S. “G. Marconi – G. Galilei” di Torre Annunziata.
Il Convegno si è aperto con i saluti da parte del Sindaco Avv. Giosuè Starita, del Presidente del Tribunale Oscar Bobbio, del Presidente del Consiglio dell’Ordine Avv. Gennaro Torrese, del Presidente dell’AMI di Napoli, Avv. Valentina De Giovanni e del responsabile di sezione AMI di Torre Annunziata, Avv. Francesco Alessandrella. Nel seguito, sono intervenuti alcuni relatori.
Anche questa volta l’AMI si è contraddistinta per aver affrontato una tematica sociale sotto una prospettiva tetragona, mettendo in luce le problematiche attinenti alla violenza non soltanto fisica ma anche psicologica ed offrendo soluzioni che coinvolgono sia gli operatori del settore sia i cittadini.
Gli interventi dei relatori, Avv. Monica Cirillo e Dott.ssa Mariangela Magariello, hanno rivelato gli aspetti più controversi della normativa vigente ed hanno indicato anche quali sono gli strumenti che consentirebbero di offrire un aiuto concreto a chi subisce violenza.
Dal resoconto è giunto forte e chiaro il messaggio che non soltanto è auspicabile una riforma che semplifichi l’impianto normativo, ma è necessario predisporre strutture polivalenti che possano accogliere le vittime e sottrarle nel più breve tempo possibile agli abusi: “ Chi subisce violenza vuole innanzitutto che la violenza cessi!”.
In particolare, la Dott.ssa Mariangela Magariello ha esaminato le tipologie e gli effetti della violenza, che oggi, statisticamente, colpisce maggiormente le donne, evidenziando quali danni essa è in grado di arrecare alle vittime, anche a distanza di anni dall’accaduto.
Il Convegno ha, altresì, mostrato che la problematica della violenza va affrontata sin dalla sua fase germinale, che consiste nello sradicare l’impulso già al tempo dell’infanzia, perché una società non violenta è tale se essa stessa, attraverso l’istruzione e l’educazione, è in grado di avvicinare i giovani ai valori della solidarietà e fratellanza, intesa in senso materiale e spirituale.
A tale riguardo, degno di nota ed encomiabile è stato l’esempio pedagogico portato dalla Dott.ssa Teresa Farina, preside dell’I.I.S. “G.Marconi -G. Galilei, consistente, piuttosto che punire i suoi studenti per un atto di insubordinazione, nell’avviarli, col consenso dei genitori, ad attività sociali per il benessere della scuola stessa, lasciando tutti partecipanti nella convinzione che creare una società migliore si può.

Davide Dura (socio AMI Napoli)


AMI: LE RIFORME CHE VOGLIAMO. GRANDE SUCCESSO DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE AL CONVEGNO ALLA LUISS DEL 3 DICEMBRE 2013

L'Avv. Gian Ettore Gassani all'apertura del convegno
AMI: LE RIFORME CHE VOGLIAMO. GRANDE SUCCESSO DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE AL CONVEGNO ALLA LUISS DEL 3 DICEMBRE 2013
Pubblicato 4 dicembre 2013 | Da Redazione Gassani
Aula Magna della prestigiosa Università LUISS di Roma.

500 persone presenti nella sontuosa Aula Magna di uno degli atenei più famosi del mondo.

Nelle prime quattro file vi erano le autorità, tra cui un’infinità di giudici della Suprema Corte di Cassazione, politici, docenti universitari, rappresentanti del Vaticano, uomini di spettacolo tra cui Massimo Giletti.

E poi tanti giornalisti. TG1, TG2, SKY e tanti giornali nonché l’ANSA.

Tutti ad immortalare un evento di enorme importanza.

Il tema dell’evento è suggestivo ed attuale: ”I conflitti della responsabilità genitoriale”, titolo tratto dal manuale di Simonetta Matone e Anna Maria Fasano, due magistrati di assoluto prestigio.

La sala non è soltanto stracolma, ma è soprattutto attenta, composta, concentrata. Almeno trecento gli avvocati accorsi, molti dei quali orgogliosamente iscritti all’AMI.

Per gli avvocati è un giorno speciale, da ricordare.

Finalmente un’associazione forense organizza un evento in un ateneo per sostenere due magistrati e battaglie di civiltà al cospetto del Ministro della Giustizia.

Segno questo che qualcosa sta cambiando.

Avvocati e magistrati, dunque, finalmente insieme e per sostenere un’unica battaglia, uniti più che mai nel reciproco rispetto e su un piano di assoluta parità.

L’AMI è stata capace di tutto questo con una impareggiabile lungimiranza.

Pochi minuti prima dell’inizio del convegno compare il Ministro Cancellieri con la sua nutrita scorta, poi l’ex ministro Paola Severino, poi ancora Caterina Chinnici (Capo Dipartimento Giustizia Minorile), Augusta Iannini (Vice Presidente Garante Privacy) e Romano Vaccarella (Professore Ordinario di Diritto Processuale Civile presso “La Sapienza”).

Moderatore il noto mezzo busto del TG2, Maurizio Martinelli.

Ci sono tutti. Nessuna defezione.

Prende la parola per i saluti Antonio Nuzzo, poi tocca al Presidente Nazionale dell’AMI, Gian Ettore Gassani.

Il nostro Presidente ringrazia gli altri organizzatori, descrive brevemente il libro, poi passa all’attacco: “Quella di stasera è una grande occasione per creare la concertazione tra avvocati e magistrati. Dobbiamo rispettarci di più, lavorare insieme per migliorare le cose, dobbiamo fare proposte concrete per cambiare il diritto di famiglia italiano, le nostre leggi, il nostro processo ci tiene lontani dall’Europa.

Negli ultimi quarantatre anni abbiamo avuto almeno sei grandi riforme del nostro diritto di famiglia, ma urgono altre riforme. La famiglia italiana è profondamente cambiata, aumentano le separazioni e i divorzi, diminuiscono i matrimoni, si affacciano prepotentemente le coppie di fatto.

Il nostro è un Paese ingessato, conservatore, che vive su un binario morto rispetto al resto dell’Europa.

Dobbiamo individuare tutele per le coppie di fatto, valutare l’introduzione dei patti prematrimoniali, varare il Tribunale per la Famiglia.

Lo Stato italiano sta sottovalutando il fenomeno allarmante del turismo divorzile degli Italiani che vanno all’estero per esercitare in tempi rapidissimi il loro diritto di divorziare”.

L’intervento è stato deciso, di grande rilevanza politica, applauditissimo dall’intera Aula Magna.

Poi il dibattito. Tutti i relatori hanno ammesso il collasso del nostro sistema e la necessità di riforme urgenti.

Quella di ieri è stata una pagina importante per l’intera classe forense.

Ancora una volta è l’avvocatura a farsi promotrice di rivoluzioni radicali sia sul piano giuridico che culturale.

Tale momento segna l’inizio di un nuovo percorso e di un nuovo modo di sostenere battaglie che devono essere condivise da tutti, data la loro importanza.

Roma, il 4 dicembre 2013

LA REDAZIONE

Palermo, 15 novembre 2013: Convegno Nazionale Convenzione ONU sui Diritti Dell´Infanzia

Palermo, 15 novembre 2013: Convegno Nazionale Convenzione ONU sui Diritti Dell´Infanzia
AMI - ASSOCIAZIONE AVVOCATI MATRIMONIALISTI ITALIANI
Si è tenuto in data 15 novembre 2013, nella prestigiosa Aula Consiliare di Palermo del bellissimo Palazzo delle Aquile, l´interessante convegno sulla Convenzione ONU dei Diritti dell´Infanzia.
Ai lavori, moderati dall´avv. Donatella Sanzo, Presidente della sezione distrettuale di Palermo, hanno preso parte il Presidente Nazionale dell´AMI, avv. Gian Ettore Gassani, oltre a noti e prestigiosi avvocati matrimonialisti, tra i quali l´avv. Cesare Rimini.
Numerosi i partecipanti, tra i quali i Presidenti di tutte le sezioni distrettuali italiane.
Nella foto n 1 una panoramica della bellissima aula consiliare del Palazzo delle Aquile di Palermo, che ha ospitato il convegno.
Nelle foto 2 e 3 il Presidente dell´AMI, avv. Gian Ettore Gassani, all´apertura dei lavori del convegno.
Nelle foto 4 e 5 l´avv. Antonio Cardella con l´avv. Valentina De Giovanni, Presidente della sezione distrettuale di Napoli, e il noto matrimonialista Avv. Cesare Rimini.
Nella foto 6 l´avv. Antonio Cardella con l´avv. Valentina De Giovanni e l´avv. Gian Ettore Gassani.
Avv. Valentina De Giovanni - Avv. Cesare Rimini - Avv. Antonio Cardella
Avv. Valentina De Giovanni - Avv. Gian Ettore Gassani - Avv. Antonio Cardella
form di richiesta informazioniPERCHE´ LA CONSULENZA LEGALE ON LINEEEEE

La professione legale è totalmente mutata negli ultimi anni e, soprattutto, si è adeguata alle nuove tecnologie di comunicazione, in modo da andare incontro alle esigenze di coloro che per motivi diversi non possono o non vogliono recarsi personalmente dall´avvocato.
La consulenza legale on line rappresenta un modo semplice, veloce e, soprattutto, economico per ottenere un parere legale qualificato.



LO STUDIO LEGALE CARDELLA OFFRE CONSULENZA ON LINE SU PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE SEGUENTI MATERIE

DIRITTO DI FAMIGLIA:

•Matrimonio
•Separazione
•Divorzio
•Regime patrimoniale della famiglia - patto di famiglia - trust
•Impresa familiare
•Famiglia di fatto - convivenza more uxorio
•Contratti di convivenza eterosessuale e omosessuale
•Amministrazione di sostegno - interdizione - inabilitazione
•Cambiamento di sesso
•Cambiamento del nome e del cognome
•Filiazione
•Adozione nazionale e internazionale
•Potestà genitoriale
•Tutela e curatela del minore
•Mobbing
•Successioni - donazioni
•Diritto penale della famiglia: delitti contro la famiglia - artt. 556 - 574 c.p.
-Immigrazioni


DIRITTO DEI CONSUMATORI


•Opposizioni cartelle esattoriali e contravvenzioni
•Rapporto di consumo
•Garanzie dei beni
•Vizi dei prodotti
•Clausole vessatorie
•Diritto di recesso
•Pubblicità ingannevole


•Azioni di risarcimento danni contrattuali ed extracontrattuali
•Responsabilità professionale
•Rapporti condominiali
•Rapporti di locazione
•Rapporti di lavoro


COSTO

Il costo base della consulenza legale online è di € 80,00, oltre cassa di previdenza (4%) ed iva (22%), per un totale di € 101,50, oltre ad eventuali spese da sostenere ed autorizzate dall´assistito (spese di ricerca anagrafiche e/o tecniche e/o di certificati e bolli vari).
In caso di problematiche di particolare complessità e studio, il costo della consulenza può variare ma, in ogni caso, verrà preventivato e comunicato per iscritto all´assistito al momento della sua richiesta, in modo tale che potrà liberamente decidere di accettare o meno.
Il costo della richiesta consulenza online va versato anticipatamente a mezzo bonifico bancario o carta PostePay (quest´ultima pagabile anche nelle tabaccherie) alle coordinate che saranno comunicate a seguito della richiesta inoltrata a mezzo mail.

Copia dell´avvenuto versamento va inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: avv.antoniocardella@libero.it.


N.B.

1. IL COSTO VERSATO PER LA CONSULENZA LEGALE ON LINE VERRA´ DETRATTO DAI COSTI PER UN EVENTUALE GIUDIZIO, SUCCESSIVO ALLA CONSULENZA.



COME RICHIEDERE LA CONSULENZA

PER RICHIEDERE LA CONSULENZA ON LINE E´ NECESSARIO:


1. RIEMPIRE IL "FORM" CHE APPARE, IN TUTTI I SUOI CAMPI

2. NELLA NOTA 1 DESCRIVERE BREVEMENTE LA PROBLEMATICA E FORMULARE I QUESITI SUI QUALI SI DESIDERA RICEVERE LA CONSULENZA ON LI NE

3. PREMERE INVIA


N.B.

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE TELEFONICHE.

PERVENUTA LA RICHIESTA DI CONSULENZA ON LINE, LO STUDIO LEGALE CARDELLA PROVVEDERA´ AD INVIARE, AL VOSTRO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA, CONFERMA DELL´ACCETTAZIONE DELL´INCARICO E DEL COSTO PREVENTIVATO, A SEGUITO DELLA QUALE IL RICHIEDENTE DOVRA´ INVIARE MAIL DI ACCETTAZIONE ALL´INDIRIZZO avv.antoniocardella@libero.it, CON ALLEGATA COPIA DEL VERSAMENTO EFFETTUATO.
IL PARERE SCRITTO PREVEDE:
1. RICHIAMI DELLA NORMATIVA RIGUARDANTE LA PROBLEMATICA;
2. RICERCHE GIURISPRUDENZIALI DI MERITO (GIUDICE DI PACE, TRIBUNALE, CORTE D´APPELLO) E DI LEGITTIMITA´ (CORTE DI CASSAZIONE).
3. CONSIGLIO DELL´AVV. ANTONIO CARDELLA.

IL PARERE VERRA´ RECAPITATO, UNITAMENTE ALLA FATTURA, ALL´INDIRIZZO MAIL INDICATO DALL´ASSISTITO, ENTRO SETTE GIORNI LAVORATIVI DALLA RICEZIONE DELL´ACCREDITO DEL PAGAMENTO.

LO STUDIO LEGALE CARDELLA SI RISERVA, PER CONSULENZE DI PARTICOLARE COMPLESSITA´, DI CONTATTARE IL RICHIEDENTE.




Informativa ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003 sulla tutela dei dati personali.
I dati forniti verranno utilizzati dallo Studio Legale Cardella al fine di fornire il servizio e le informazioni richieste anche mediante l´uso di email, fax, telefono, cellulare, sms o di altre tecniche di comunicazione a distanza.




I campi in grassetto sono obbligatori.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account