Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
27 Settembre 2020

Avv. Cardella: lacrime di coccodrillo la tesi dell´avv. Astolfo di Amato

26-07-2012 20:57 - AGGIORNAMENTI e COMMENTI
Torre del Greco, 26 luglio 2012

di VINCENZO LAMBERTI
Ora tocca al Governo. Nella seduta della Camera di ieri, infatti, il Parlamento ha espresso parere favorevole all´Ordine del Giorno n. 146 dell´Italia dei Valori sul caso Deiulemar. In particolare il Parlamento ha impegnato il Governo a valutare l´opportunità di prendere le opportune iniziative normative, ferme restando le prerogative del Parlamento, al fine di includere tra le imprese ammesse all´amministrazione straordinaria, soggette alle disposizioni sul fallimento, anche quelle società che hanno un numero di lavoratori subordinati pari a quello previsto dalla cosiddetta ´Legge Marzano´, come singola impresa o gruppo di imprese, se assoggettate a comune controllo".
Ad affermarlo sono i deputati dell´Italia dei Valori, Nello Formisano, Antonio Palagiano e Gabriele Cimadoro: "Va da se - conclude l´onorevole Formisano - che adesso bisogna incalzare il Governo affinché mantenga l´impegno che il Parlamento gli ha conferito ieri".
Ma in città, intanto, continua a tenere banco la polemica legata alla richiesta di concordato preventivo presentata dai consulenti anche per la Deiulemar Shipping. Parole di fuoco quelle che usa l´avvocato Antonio Cardella: "Sono lacrime di coccodrillo! Tali appaiono le accuse lanciate dal super consulente Astolfo Di Amato, ovviamente in nome e per conto della galassia Deiulemar, in merito al depauperamento del valore societario e, soprattutto, alla mancata accettazione del concordato da parte degli obbligazionisti truffati". Secondo il legale la verità è una sola: ""Questa vicenda è stata gestita male sin dall´inizio e, esaminato l´ottimo lavoro svolto dalla Procura di Torre Annunziata e, soprattutto, le indagini dalla medesima espletate, mi viene da pensare che la "mala gestio" sia stata addirittura programmata".


Critiche feroci proprio nei riguardi dei consulenti: "Resto interdetto - dichiara Cardella - nel leggere di un passivo di 500.000.000,00 di euro in capo ad una società che, fino a qualche mese fa, dichiarava di voler soccorrere la consorella Deiulemar Compagnia di Navigazione. Con quali capitali avrebbe contribuito alla formazione del concordato?" è la domanda polemica dell´avvocato di una parte dei risparmiatori.

Fonte: Metropolisweb

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio