Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
24 Novembre 2020

Comunicato n. 25

05-09-2013 17:38 - AGGIORNAMENTI e COMMENTI
COMITATO DEI CREDITORI

FALLIMENTO DEIULEMAR COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE S.p.A


COMUNICATO N° 25

In riferimento all´articolo pubblicato sul quotidiano Metropolis in data odierna ed avente come titolo "Creditori fuori dal processo penale" e, considerato la confusione che lo stesso ha generato nei Risparmiatori tutti del fallimento Deiulemar, il presente Comitato ritiene opportuno effettuare alcune precisazioni e riassumere gli ultimi eventi collegati ai fatti dedotti nell´articolo di cui sopra:
in primis
- in data 31.07.2013, il Tribunale di Roma - sez. feriale - esaminata la richiesta di dissequestro, avanzata in data 25.07.13 dalla Curatela fallimentare società di fatto, dei beni di proprietà dei falliti, emetteva e pubblicava provvedimento con il quale:
1) ordinava il dissequestro di tutti i beni personali (mobili e immobili, partecipazioni societarie e crediti) di cui sono titolari gli imputati in favore della curatela del fallimento della società di fatto.

A tal uopo, ad oggi risultano sottratti al sequestro conservativo penale del 27.03.13, solo i beni di cui sopra e che, SI PRECISA, sono stati acquisiti al fallimento società di fatto.

Il provvedimento di Roma E´ ANCORA IN ESSERE PER I BENI NON DIRETTAMENTE RIFERIBILI AGLI IMPUTATI FALLITI, sino a quando non interverrà altro provvedimento (civile) che porrà gli stessi sotto un nuovo vincolo ed a favore del fallimento società di fatto, nel quale, si ricorda, sono stati ammessi i risparmiatori del fallimento Deiulemar s.pa. in via privilegiata.
Proprio al fine di porre un vincolo civile su questi ultimi beni, la Curatela del fallimento società di fatto ha richiesto ed ottenuto dal G.D. dr. Di Lorenzo l´autorizzazione a proporre nei confronti degli stessi, ricorso per ottenere sequestro giudiziario/conservativo. La relativa udienza, svoltasi presso il Tribunale di Torre Annunziata - G. D. dr.ssa Vernaglia - feriale-, considerato che alcune cartoline di ritorno inviate per le notifiche degli atti ai convenuti residenti all´estero, non erano ancora pervenute alla Curatela, in data 04.09.13 ha rinviato l´udienza per il relativo deposito e verifica al 22.10.13.

Nel caso di concessione di relativo sequestro così come richiesto, i beni indirettamente riferibili agli imputati, passeranno sotto la custodia della Curatela sdf.
In caso contrario rimarranno, COME TUTT´ORA SONO, sotto il sequestro penale del 27.03.13.
Per cui, NESSUN dissequestro è stato disposto dalla dr.ssa Laura Di Girolamo dei beni fino a un miliardo di euro e, NESSUNA influenza hanno le decisioni di cui sopra, sulla ammissione dei risparmiatori come parti civili nel processo penale pendente a Roma, dove, SI RICORDA, vi è già provvedimento di AMMISSIONE.

Continua, nel frattempo, tra le due Curatele e sotto la "spinta" costante del presente Comitato, la collaborazione, unitamente alla Procura di Roma, per acquisire ulteriori elementi di indagine e ulteriori beni da vincolare per i risparmiatori e, soprattutto sul fronte estero dove, si crede, possano essere stati esportati ciò che garantirebbe ancor più un soddisfacimento di tutti i creditori.

Sul fronte della richiesta di "amministrazione straordinaria", il presente Comitato, in attesa della decisione della Corte di Appello di Napoli (il prossimo 09.10.13), può solo esprimere la propria forte perplessità circa l´applicazione di tale procedura alla società Shipping s.p.a., oggi fallita, e in ogni modo all´intero GRUPPO DEIULEMAR, considerato anche le condizioni attuali della armatoria mondiale e, soprattutto, l´enorme debito gravante sull´intero gruppo.

Ci si rende conto della complessità della materia in oggetto, divisa tra il penale e il civile, come ci si rende conto della difficoltà di reperire informazioni in merito per la stragrande maggioranza dei risparmiatori, malgrado molti legali in campo spesso diano singole notizie, ma si è convinti che la compattezza tra tutti i soggetti coinvolti in questa tragedia, sia l´unico modo per lavorare celermente e ottenere risultati positivi per Tutti Noi.
Lo sgretolamento del fronte risparmiatori e la diffusione di notizie inesatte o "per sentito dire", non fa altro che animare ancor più la rabbia e la confusione per un problema che non avremmo mai voluto affrontare, ma che oggi c´è e che DOBBIAMO poter risolvere, costi quel che costi.
Pertanto, al di là dei canali informativi non ufficiali, dei media e dei presenti comunicati, si suggerisce di consultare di più i propri legali di fiducia e farsi "spiegare" le procedure giudiziarie in corso, almeno quando ci sono notizie certe e non frutto di "passaparola".

Il presente Comitato, comunque, nei limiti della presenza di notizie tali da dover essere diffuse, continuerà nell´opera di informazione e di sostegno alle esigenze dei risparmiatori.

Torre del Greco, lì 05.09.2013

Il componente autorizzato ai comunicati

Avv. Antonio Cardella


I componenti


Formicola Lucia
v. Antonio Cardella
Di Meglio Norberto

Avv. Antonio Amato

Il Presidente
Avv. Giuseppe Colapietro





Fonte: Comitato dei Creditori Deiulemar

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio