Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
16 Ottobre 2019
news

DEIULEMAR Shipping INIZIA LA CORSA CONTRO IL TEMPO: l´avv. cardella, trenta giorni per sperare.

12-12-2013 22:44 - FALLIMENTO DEIULEMAR
TORRE DEL GRECO - Trenta giorni per evitare la cancellazione del fallimento della Deiulemar Shipping la "costola" operativa dell´ex colosso armatoriale di via Tironi - ribaltando così la decisione choc con la quale, il 5 dicembre scorso, la Corte d´Appello di Napoli ha accolto il reclamo di Maria Luigia Lembo e Giovanna Iuliano - rispettivamente vedova e figlia dello storico amministratore unico dell´ex «banca privata» di Torre del Greco - pronti a puntare su un cavillo legale per cancellare la decisione del giudice Massimo Palescandolo del tribunale di Torre Annunziata. Un mese di "fuoco" per i risparmiatori di Torre del Greco, sul quale peseranno i contenuti della relazione che verrà redatta dal curatore fallimentare. "Una partita ancora tutta da giocare", come ripete oggi l´avvocato del Comitato dei Creditori, Antonio Cardella. "In merito alla sentenza della Corte di Appello di Napoli, depositata in data 5 dicembre 2013, relativa al reclamo proposto dagli eredi Iuliano avverso la sentenza dichiarativa di fallimento della Deiulemar Shipping, emessa dal Tribunale di Torre Annunziata nel 2012- afferma l´avvocato dei Creditori -, anzitutto va precisato che, allo stato, essa non riguarda la Deiulemar Compagnia di Navigazione, bensì solo ed esclusivamente la Deiulemar Shipping. Con la sentenza in oggetto la Corte ha respinto tutte le ragioni su cui è articolato il reclamo, ad eccezione di quella relativa alla mancata sottoposizione della predetta società alla procedura di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi". Una questione di cavilli, che secondo l´avvocato lascia aperte le porte alle speranze dei risparmiatori, nonostante i dubbi e le perplessità sollevate dai legali degli armatori attraverso il ricorso. "In altre parole- ribadisce Cardella - la Corte si è limitata, nel procedimento in oggetto (e non poteva fare diversamente) alla constatazione dei predetti requisiti, ovvero: numero di lavoratori subordinati non inferiore a duecento persone da almeno un anno; debiti per un ammontare complessivo non inferiore ai due terzi". Da qui il riferimento alla relazione, ai 30 giorni utili per evitare l´ennesimo bluff per i risparmiatori di Torre del Greco. "Per tale motivo, il Tribunale che ha dichiarato il fallimento, ove non sia esaurita la liquidazione dell´attivo (come nel caso di specie), invita con decreto il curatore a depositare in cancelleria e a trasmettere al Ministro dell´Industria, entro trenta giorni, una relazione contenente una valutazione motivata circa l´esistenza delle condizioni previste per l´ammissibilità dell´impresa fallita alla procedura di amministrazione straordinaria. Successivamente, pervenuta la relazione, il Tribunale dovrà o disporre la conversione del fallimento in amministrazione straordinaria o dichiarare la mancanza delle condizioni".


Fonte: METROPOLIS DEL 08/12/2013

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio