Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
21 Settembre 2020

FINANZIARIE

PRESTITI: DISTINGUERE TAN E TAEG


Chi chiede un prestito a una banca o ad una società finanziaria deve distinguere fra TAN e TAEG. Il primo è il tasso annuo nominale ed è solo un tasso di riferimento. Il secondo è il tasso annuo effettivo globale ed è quello che effettivamente conta. Quando si chiede un prestito bisogna guardare il TAEG. La legge n. 262/2005 ha stabilito che per le operazioni di finanziamento comunque denominate, ogni operatore finanziario o bancario deve pubblicizzare il tasso annuo effettivo globale. Prima il tasso effettivo globale doveva essere pubblicizzato soltanto per il credito al consumo, ora per tutte le operazioni di finanziamento. La legge ha aggiunto che il tasso va computato secondo le modalità stabilite dal Comitato italiano per il credito e il risparmio (CICR) e deve contenere tutti gli interessi e gli oneri a carico del consumatore. Il Dipartimento del Tesoro ha fornito alcuni esempi tipici del TAEG da utilizzare nelle offerte di credito al consumo ai consumatori, come prestiti e vendite a rate. Un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 maggio 2000 ha dato infatti attuazione a una Direttiva CE del 1998 secondo la quale per l´indicazione del tasso annuo effettivo globale (TAEG) nelle operazioni di credito al consumo deve essere utilizzato un esempio tipico solo se non sia possibile avvalersi di altre modalità. L´esempio tipico dovrà essere usato anche negli annunci pubblicitari riguardanti il credito al consumo. Ecco uno degli esempi fatti dal Dipartimento del Tesoro.
CALCOLO DEL TAEG SULLA BASE DEL CALENDARIO
[1 anno=365 giorni (o 366 per gli anni bisestili)]
Il credito è S=1000 euro
Esso è rimborsato con una sola rata di 1200 euro pagata il 1° luglio dell´anno dopo, ossia 1 anno e ½ o 546 giorni (365+181) dopo la data del prestito.
1.200
L´equazione diventa: 1000= ---------------
(l+i) 546/365
ossia:
(l+i) 546/365= 1,2
l+i= 1,1296204
i= 0,1296204
Questo importo è arrotondato al 12,96% (TAEG).
Il calcolo può sembrare ostico, ma è così. In ogni caso, il prestito conviene chiederlo in banca. Non è un´opinione, è matematica. Ogni tre mesi, il Dipartimento del Tesoro rileva i TAEG medi praticati da banche e società finanziarie per tutte le operazioni, tra cui, appunto, i prestiti. I TAEG delle banche sono sempre più bassi di quelli delle società finanziarie (vedere tabella) e servono per vedere se vengono praticati tassi usurari, che sono quelli superiori del 50% a quelli medi. Fra l´altro, va ricordato che il maggiore responsabile dell´usura è il "Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia", ovvero il decreto legislativo n. 385/1993. Contiene una disposizione che obbliga le banche e le società finanziarie a comunicare a un cervellone centrale i nomi dei cattivi pagatori. Tra questi rientrano tutti coloro che, dopo aver ottenuto un prestito, non hanno pagato qualche rata o l´hanno pagata con ritardo. Finiscono così sulla lavagna dei "cattivi" e quando hanno bisogno di un altro prestito gli viene negato perchè qualsiasi banca o finanziaria può collegarsi con il cervellone (ma ce ne sono anche altri) e verificare se il nome compare tra i cattivi pagatori. E´ chiaro che, poi, queste persone non hanno alternative e devono rivolgersi agli usurai, anche se per distrazione hanno semplicemente ritardato un pagamento.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
form di richiesta informazioniPERCHE´ LA CONSULENZA LEGALE ON LINEEEEE

La professione legale è totalmente mutata negli ultimi anni e, soprattutto, si è adeguata alle nuove tecnologie di comunicazione, in modo da andare incontro alle esigenze di coloro che per motivi diversi non possono o non vogliono recarsi personalmente dall´avvocato.
La consulenza legale on line rappresenta un modo semplice, veloce e, soprattutto, economico per ottenere un parere legale qualificato.



LO STUDIO LEGALE CARDELLA OFFRE CONSULENZA ON LINE SU PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE SEGUENTI MATERIE

DIRITTO DI FAMIGLIA:

•Matrimonio
•Separazione
•Divorzio
•Regime patrimoniale della famiglia - patto di famiglia - trust
•Impresa familiare
•Famiglia di fatto - convivenza more uxorio
•Contratti di convivenza eterosessuale e omosessuale
•Amministrazione di sostegno - interdizione - inabilitazione
•Cambiamento di sesso
•Cambiamento del nome e del cognome
•Filiazione
•Adozione nazionale e internazionale
•Potestà genitoriale
•Tutela e curatela del minore
•Mobbing
•Successioni - donazioni
•Diritto penale della famiglia: delitti contro la famiglia - artt. 556 - 574 c.p.
-Immigrazioni


DIRITTO DEI CONSUMATORI


•Opposizioni cartelle esattoriali e contravvenzioni
•Rapporto di consumo
•Garanzie dei beni
•Vizi dei prodotti
•Clausole vessatorie
•Diritto di recesso
•Pubblicità ingannevole


•Azioni di risarcimento danni contrattuali ed extracontrattuali
•Responsabilità professionale
•Rapporti condominiali
•Rapporti di locazione
•Rapporti di lavoro


COSTO

Il costo base della consulenza legale online è di € 80,00, oltre cassa di previdenza (4%) ed iva (22%), per un totale di € 101,50, oltre ad eventuali spese da sostenere ed autorizzate dall´assistito (spese di ricerca anagrafiche e/o tecniche e/o di certificati e bolli vari).
In caso di problematiche di particolare complessità e studio, il costo della consulenza può variare ma, in ogni caso, verrà preventivato e comunicato per iscritto all´assistito al momento della sua richiesta, in modo tale che potrà liberamente decidere di accettare o meno.
Il costo della richiesta consulenza online va versato anticipatamente a mezzo bonifico bancario o carta PostePay (quest´ultima pagabile anche nelle tabaccherie) alle coordinate che saranno comunicate a seguito della richiesta inoltrata a mezzo mail.

Copia dell´avvenuto versamento va inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: avv.antoniocardella@libero.it.


N.B.

1. IL COSTO VERSATO PER LA CONSULENZA LEGALE ON LINE VERRA´ DETRATTO DAI COSTI PER UN EVENTUALE GIUDIZIO, SUCCESSIVO ALLA CONSULENZA.



COME RICHIEDERE LA CONSULENZA

PER RICHIEDERE LA CONSULENZA ON LINE E´ NECESSARIO:


1. RIEMPIRE IL "FORM" CHE APPARE, IN TUTTI I SUOI CAMPI

2. NELLA NOTA 1 DESCRIVERE BREVEMENTE LA PROBLEMATICA E FORMULARE I QUESITI SUI QUALI SI DESIDERA RICEVERE LA CONSULENZA ON LI NE

3. PREMERE INVIA


N.B.

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE TELEFONICHE.

PERVENUTA LA RICHIESTA DI CONSULENZA ON LINE, LO STUDIO LEGALE CARDELLA PROVVEDERA´ AD INVIARE, AL VOSTRO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA, CONFERMA DELL´ACCETTAZIONE DELL´INCARICO E DEL COSTO PREVENTIVATO, A SEGUITO DELLA QUALE IL RICHIEDENTE DOVRA´ INVIARE MAIL DI ACCETTAZIONE ALL´INDIRIZZO avv.antoniocardella@libero.it, CON ALLEGATA COPIA DEL VERSAMENTO EFFETTUATO.
IL PARERE SCRITTO PREVEDE:
1. RICHIAMI DELLA NORMATIVA RIGUARDANTE LA PROBLEMATICA;
2. RICERCHE GIURISPRUDENZIALI DI MERITO (GIUDICE DI PACE, TRIBUNALE, CORTE D´APPELLO) E DI LEGITTIMITA´ (CORTE DI CASSAZIONE).
3. CONSIGLIO DELL´AVV. ANTONIO CARDELLA.

IL PARERE VERRA´ RECAPITATO, UNITAMENTE ALLA FATTURA, ALL´INDIRIZZO MAIL INDICATO DALL´ASSISTITO, ENTRO SETTE GIORNI LAVORATIVI DALLA RICEZIONE DELL´ACCREDITO DEL PAGAMENTO.

LO STUDIO LEGALE CARDELLA SI RISERVA, PER CONSULENZE DI PARTICOLARE COMPLESSITA´, DI CONTATTARE IL RICHIEDENTE.




Informativa ai sensi del Decreto Legislativo n. 196/2003 sulla tutela dei dati personali.
I dati forniti verranno utilizzati dallo Studio Legale Cardella al fine di fornire il servizio e le informazioni richieste anche mediante l´uso di email, fax, telefono, cellulare, sms o di altre tecniche di comunicazione a distanza.




I campi in grassetto sono obbligatori.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio