Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
27 Settembre 2020
news

LE COLPE DEI GENITORI RICADONO SUI FIGLI? SPESSO E´ VERO IL CONTRARIO: ECCO QUANDO AL MANTENIMENTO DEI FIGLI DEVONO PROVVEDERE I NONNI

12-11-2014 11:11 - ATTIVITA´ E CONVEGNI


Quante volte abbiamo sentito affermare: "le colpe dei genitori ricadono sui figli?". Spesso, però, é vero anche il contrario.
L´art. 316 bis, comma 1, del codice civile così dispone: "I genitori devono adempiere i loro obblighi nei confronti dei figli in proporzione alle rispettive sostanze e secondo la loro capacità di lavoro professionale o casalingo. Quando i genitori non hanno mezzi sufficienti, gli altri ascendenti, in ordine di prossimità, sono tenuti a fornire ai genitori i mezzi necessari affinchè possano adempiere i loro doveri nei confronti dei figli".
Da tale norma si evince che, nel caso in cui anche i nonni versino in una condizione economica che non permetta loro di mantenere i propri figli, in loro vece sono chiamati ad adempiere gli altri ascendenti, ovvero i bisnonni.
Ma quando nasce l´obbligo di concorso degli ascendenti?
A tal proposito la giurisprudenza, di merito e di legittimità, degli ultimi anni ha stabilito che: l´impossibilità oggettiva di provvedere al mantenimento dei figli da parte dei genitori si ravvisa quando l´inadempimento dipenda dalla mancanza di disponibilità finanziaria, ad es. per disoccupazione o assenza di ogni risorsa economica, anche solo di uno dei genitori, qualora l´altro non abbia i mezzi per provvedere da solo al mantenimento dei figli.
Va poi precisato che la previsione dell´art. 316 bis c.c. non ha natura sanzionatoria ma trova ragione nel principio di "solidarietà familiare".
L´obbligo di mantenimento dei nipoti, che può essere assolto anche indirettamente (ad es. accogliendoli in casa), va ripartito in proporzione alle rispettive capacità economico patrimoniali ed ha carattere di sussidiarietà, nel senso che grava in senso primario ed integrale sui genitori.
Considerato lo stato di disoccupazione di tanti giovani genitori, "mala tempora currunt" per i poveri nonni.
Avv. Antonio Cardella



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio