Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
25 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > FILIAZIONE

La filiazione naturale fa sorgere a carico del genitore tutti i doveri di cui all´art. 147 c.c., propri della procreazione legittima, compreso quello di mantenimento, anche se il genitore è disoccupato o rimane contumace

19-06-2015 19:18 - FILIAZIONE
Corte di Appello di Lecce - Sezione distaccata di Taranto - Sezione Civile 9 febbraio n. 64

La filiazione naturale fa sorgere a carico del genitore tutti i doveri di cui all´art. 147 c.c., propri della procreazione legittima, compreso quello di mantenimento, anche se il genitore è disoccupato o rimane contumace

La filiazione naturale fa sorgere a carico del genitore tutti i doveri di cui all´art. 147 c.c., propri della procreazione legittima, compreso quello di mantenimento che, unitamente ai doveri di educare ed istruire i figli, obbliga i genitori, ex art. 148 c.c., a far fronte ad una molteplicità di esigenze, non riconducibili al solo obbligo alimentare, ma estese all´aspetto abitativo, scolastico, sportivo, sanitario, sociale.
Se il genitore è disoccupato o resta contumace in giudizio deve comunque essere disposto, a suo carico, l´obbligo di mantenimento in favore del figlio, che va quantificato in base alla capacità lavorativa generica.
Se, infatti, è vero che la scelta di restare contumace implica, de facto, una maggiore difficoltà per il Tribunale di procedere alla ricognizione della situazione patrimoniale facente capo al resistente contumace, ciò nondimeno tale evenienza non potrebbe certo tradursi in una deflessione del primario interesse della prole a ricevere, comunque, i necessari mezzi di sussistenza.
Si è pertanto, ritenuto di uniformarsi ai seguenti corollari: 1) "qualora, a seguito della contumacia della parte obbligata alla contribuzione (nella specie il genitore nei confronti della prole) - ci si trovi nella necessità di determinare il quantum dell´obbligo contributivo in contumacia della parte obbligata, occorre riferirsi in primis alle informazioni, fornite dall´altra parte costituita, in merito alle condizioni patrimoniali del contumace, procedendo a un vaglio della loro attendibilità alla luce degli elementi istruttori disponibili"; 2) "qualora la parte costituita non sia in grado di fornire alcuna informazione, nemmeno sub specie di allegazione mera - e suscettiva di essere verificata dal Tribunale - l´obbligo contributivo dovrà comunque essere sancito e, nella specie, determinato sulla scorta della capacità lavorativa generica rinvenibile in capo al genitore contumace, e quale risultante dai dati anagrafici a disposizione nonché alla luce delle eventuali informazioni integrative rese dalla parte costituita, la cui attendibilità andrà vagliata dal Tribunale".

FONTE: Questioni di diritto di famiglia

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio