Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
27 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > CITTA´

TORRRE DEL GRECO: TAGLI ALLE POLITICHE SOCIALI

13-06-2012 20:17 - CITTA´
Torre del Greco, la scure dei tagli sulle politiche sociali: il Comune rischia di perdere 2,4 milioni
La Regione Campania revoca i finanziamenti agli enti locali: scatta il ricorso al Tar

Condividi
di ALBERTO DORTUCCI
TORRE DEL GRECO -
La scure dei tagli decisi dalla Regione Campania nell´ambito del piano di rientro del deficit sanitario rischia di «cancellare» una lunga serie di servizi assicurati dal Comune agli anziani non autosufficienti e, in parte, ai diversamente abili. C´è una nuova tegola che pende sulla squadra di governo cittadino guidata dal sindaco Gennaro Malinconico: un decreto dirigenziale dell´area generale di coordinamento dell´ente di palazzo Santa Lucia che stoppa lo stanziamento da 2,4 milioni di euro destinato alle politiche sociali all´ombra del Vesuvio. Un provvedimento protocolatto a palazzo Baronale a marzo del 2012, quando alla guida del Comune c´era Ciro Borriello. E rimasto senza risposta per circa due mesi: «La revoca dell´assegnazione dei fondi - spiega oggi il sindaco Gennaro Malinconico - rischia di compromettere la possibilità di dare corso a tutti gli interventi assistenziali programmati nel settore delle politiche sociali: sarebbe una mazzata tremenda per i cittadini non autosufficienti, considerate le ristrettezze economiche con cui deve fare i conti il Comune».
Di qui, la decisione di impugnare il decreto taglia-fondi davanti al Tar Campania: una decisione approvata d´urgenza durante la prima seduta della giunta comunale per cercare di scongiurare il rischio di perdere importanti finanziamenti da parte della Regione Campania: «In 50 giorni - sottolinea l´avvocato penalista uscito vincitore dallo scontro alle urne con il leader locale del Pdl - il mio predecessore non si è proprio preoccupato di salvaguardare gli interessi di diversamente abili e non-autosufficienti: venuti a conoscenza della situazione, abbiamo ritenuto opportuno impugnare il decreto dirigenziale davanti al Tar perché appare di dubbia legittimità sotto molteplici aspetti».
FONTE: METROPOLIS 13.06.2012

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio