Statistiche gratis
Avv. ANTONIO CARDELLA Via Cimaglia, 112 Tel/Fax 081 8491273 80059 Torre del Greco (NA) ESPERTO IN DIRITTO DI FAMIGLIA E DEI CONSUMATORI
27 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > ATTIVITA´

Tasse sulla casa: finte separazioni per pagare di meno.

30-01-2014 14:13 - ATTIVITA´
Tasse sulla casa: finte separazioni per pagare di meno.
Pubblicato 24 gennaio 2014 | Da Redazione divorzio_lampo_estero-600x300
L´Italia si sa è il Paese dei furbetti e l´obiettivo principale è quello di pagare meno tasse.


Negli ultimi anni con l´aumento della tassazione sulla casa e la cancellazione dell´Imu sulla prima si è assistito ad un incremento considerevole di "false separazioni".

Alla ricerca di un alleggerimento fiscale pro-famiglia sono infatti sempre di più i coniugi che dichiarano di vivere in due diverse residenze, considerate come «prima casa» per ottimizzare il carico tributario.

Per il direttore dell´Agenzia delle Entrate questo nuovo fenomeno "è una patologia di sistema". Befera ha sostenuto che quando c´è una separazione legale il Fisco ha le mani legate. Mentre invece, in assenza di questo atto, il Comune non dovrebbe attribuire una diversa residenza. «Laddove lo scopriamo - ha spiegato - interveniamo. Nel passato era un caso raro, ora sta aumentando per ovvi motivi. È una patologia fiscale».

Le famiglie realizzano così un modello fai-da-te di tassazione in favore della famiglia, anticipando il «quoziente familiare» del quale si parla molto per l´Irpef ma che poi, per i suoi costi, nessuno è riuscito a realizzare.

Per il ´numero uno´ dell´Agenzia delle Entrate è però incomprensibile il comportamento dei Comuni secondo i quali due coniugi sposati possano avere due diverse abitazioni principali. Questa scelta si trasforma in un boomerang per le casse comunali, con la riduzione di gettito che sarebbe dovuto arrivare dalla «seconda casa».

Certo, l´uso dell´anagrafe come strumento di pianificazione fiscale non è nuovo. Nel passato Lef, l´associazione per l´equità e la legalità fiscale che si batte contro l´evasione, ha calcolato che «finte separazioni» consentono risparmi fino a 5.000 euro, fingendo di pagare il mantenimento.

Ma attenzione: con l´arrivo del nuovo redditometro, potrebbe esserci qualche problema in più. I coniugi che abitano in due diverse prime case saranno considerati separatamente e quindi l´ammontare del reddito, diviso in due, potrebbe non essere sufficiente a spiegare il tenore di vita, facendo scattare l´accertamento.

Tratto da http://www.finanzautile.org/tasse-sulla-casa-finte-separazioni-per-pagare-di-meno-ma-attenzione-al-redditometro-20140123.htm
- See more at: http://www.ami-avvocati.it/tasse-sulla-casa-finte-separazioni-per-pagare-di-meno/#sthash.c33vd2hi.dpuf

Fonte: AMI

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio