CONVEGNO NAZIONALE AMI: I valori di sempre nel mondo che cambia @ Napoli - Palazzo Reale - Sala lettura Biblioteca Nazionale mar 21 @ 09:00 - 17:30

21-01-2014 20:30 -

CONVEGNO NAZIONALE AMI: I valori di sempre nel mondo che cambia @ Napoli - Palazzo Reale - Sala lettura Biblioteca Nazionale
mar 21 @ 09:00 - 17:30
Il convegno tratterà dell´evoluzione della famiglia in un mondo di valori in continuo mutamento, dove la stessa definizione di "famiglia" assume contorni labili e incerti, sia per i nuovi assetti che il diritto riconosce a diversi tipi di famiglia che per le modalità con cui il linguaggio definisce questo concetto.
Sarà data un´attenzione particolare sia al linguaggio che all´informazione, capaci di incidere in maniera determinante sui fenomeni sociali e sul diritto. Basti pensare alle ultime sentenze sul diritto delle coppie same-sex a un riconoscimento giuridico o al disegno di legge sulla possibilità di adottare il cognome della madre. Anche l´interpretazione del dettato costituzionale è soggetta a mutamenti, e la sensibilità verso il linguaggio si evolve in conseguenza di tutto questo.
Il convegno tratterà inoltre degli effetti che i media hanno sulla definizione di alcune dinamiche legate alla famiglia e dell´emersione di fenomeni che, pur esistendo da sempre, grazie all´informazione vengono resi noti a tutti: come la violenza sulle donne, le baby prostitute, la pedopornografia.
Si parlerà infine di come i social network hanno compromesso la comunicazione all´interno della famiglia. Avvocati e magistrati, inoltre, in conseguenza di tali fenomeni sono costantemente posti di fronte alla delicata questione dell´uso legittimo delle informazioni ricavate da Internet e dalla posta elettronica non certificata nel processo. Che attendibilità hanno le immagini e le dichiarazioni affidate alla pagine di Facebook o di Twitter?

Destinatari
Il convegno ha un approccio multidisciplinare ed è aperto a: avvocati, psicologi, sociologi, mediatori familiari, insegnanti, assistenti e operatori sociali, componenti delle forze dell´ordine, giornalisti.
La partecipazione è gratuita.