2 maggio 2012, L´avv. Cardella commenta la sentenza di fallimento: vicenda gestita male dai vertici Deiulemar.

02-05-2012 16:07 -


Crac Deiulemar, l´analisi del presidente dell´Unione Consumatori: «Caso gestito male»
Condividi
"Questa incresciosa vicenda è stata sottovalutata e gestita male dalla società sin dall´inizio". A parlare è il rappresentante dell´Unione consumatori di Torre del Greco (Napoli), l´avvocato Antonio Cardella, in merito al fallimento della "Deiulemar Compagnia di navigazione s.p.a." "Eppure - prosegue Cardella - non sempre si riesce ad ottenere in una sola volta la totale disponibilità dei legali e, soprattutto, dei risparmiatori, uniti nell´intento comune di evitare un triste epilogo. Si poteva e si doveva fare di più. Invece no, la società si è ostinata a proporre percentuali di ristoro che mai avrebbero potuto incontrare il favore dei cittadini e del Tribunale".

"Tante le iniezioni di fiducia e le proposte, da parte nostra - prosegue Cardella -, di soluzioni diverse, che avrebbero potuto, in qualche modo, garantire la continuità della società e, nel contempo, il soddisfacimento dei creditori. Invece no: coloro che dovevano e potevano fare di più hanno sprecato tre mesi di trattative litigando tra loro e, a turno, accusandosi reciprocamente. Tante le responsabilità, a cominciare dagli organi deputati al controllo che, per oltre 40 anni, hanno chiuso entrambi gli occhi, consentendo illeciti guadagni e, nel contempo, l´impoverimento di un´intera città".

Fonte: Metropolis